Ecco tutti i riferimenti e citazioni nel video di The Writing on the Wall!



Gli Iron Maiden hanno pubblicato ieri 15 luglio il loro primo nuovo singolo da 6 anni a questa parte. Dopo una campagna pubblicitaria massiccia fatta di indizi e indovinelli (la quale ha portato gli Iron Maiden addirittura in tendenza!), la band ha infatti rilasciato la canzone The Writing on the Wall, accompagnandola con un video stupendo e complesso che ha coinvolto addirittura degli ex-esecutivi della Pixar.


Anche se tutti si aspettavano un pezzo sull'omonimo episodio contenuto nel Libro di Daniel, il tema della canzone è incentrato più sulla trama del video (ovviamente senza fare citazioni dirette), la quale riguarda ben altro.


TRAMA

Il video si apre con una ragazza in fin di vita che si accascia a terra sfinita. Nelle sue mani si può vedere l'ormai strafamoso poster di Belshazzar's Feast. Una figura incappucciata la trova e libera quattro corvi, i quali si trasformano in motociclisti. Ci troviamo in un deserto post apocalittico, dove i ricchi hanno tutti i privilegi e gli altri muoiono di fame. Dentro ad una torre (la stessa presente sul manifesto) si sta tenendo una festa tra tutta l'alta società. Si vede il Capo di tutto mentre ruba la vita da un uomo e una donna (Adamo ed Eva?) intrappolati dentro ad un qualche tipo di liquido. All'improvviso irrompe la figura incappucciata che si butta nel fuoco verde presente al centro della sala, rivelandosi proprio Eddie, il quale si trasforma in Samurai pronto a combattere con il Capo.


Mentre i due combattono, arrivano i quattro motociclisti, che si rivelano essere altre varianti di Eddie, le quali si occupano degli invitati. Ovviamente la mascotte dei Maiden vince, libera Adamo ed Eva e il gruppo si allontana mentre la torre viene fatta esplodere.


RIFERIMENTI

1 - FLIGHT OF ICARUS

Fin dal primo frame possiamo notare un riferimento alla copertina del singolo di Flight of Icarus. Il cielo infatti, anche se non propriamente lo stesso, richiama molto a quello presente sulla cover del pezzo.


2 - LA MAGLIETTA DEL WORLD SLAVERY TOUR

Beh, giusto in caso qualcuno non sapeva di star guardando un video degli Iron Maiden...


3 - L'ANELLO DI PIECE OF MIND

Eddie (ancora in incognito) porta al dito un anello... con sé stesso inciso!


4 - BELSHAZZAR'S FEAST

Questa immagine è stata quella che ha fatto iniziare tutte le speculazioni e, di fatto, la campagna pubblicitaria dei Maiden. Ne è passato di tempo da quando Bruce Dickinson ha fatto la sua intervista con questa maglia, ed ora eccoci qui. Il Banchetto di Baldassarre (o Writing on the Wall) è presente anche nel video ufficiale della canzone!


5 - IL CART & HORSES E ACES HIGH

In questa scena possiamo vedere il famoso bar Cart & Horses (praticamente la culla degli Iron Maiden) e un bar chiamato Aces High.


6 - L'ED FORCE ONE

Anche l'aereo dei Maiden ha un piccolo cammeo nel video!


7 - POSTERS DI EDDIE, MARGARET THATCHER, X FACTOR, 2 MINUTES TO MIDNIGHT E THE TROOPER

In questa scena non mancano certo le citazioni!

A sinistra possiamo vedere ben due posters di Eddie (nella sua incarnazione da Seventh Son) e il corpo di una donna. Si tratta di un riferimento alla copertina del singolo Sanctuary, in cui era presente il cadavere di Margaret Thatcher. Possiamo anche vedere una "X", riferimento al decimo album dei Maiden The X Factor. A sinistra possiamo notare una bandiera inglese rovinata (The Trooper) e un orologio che segna due minuti a mezzanotte (2 Minutes to Midnight). Infine, il frigorifero è un riferimento al video di Can I Play With Madness?.


8 - A MATTER OF LIFE AND DEATH, LORD OF THE FLIES E TWILIGHT ZONE

Sul bidone di rifiuti tossici è possibile vedere il logo di Eddie utilizzato durante il periodo di A Matter of Life and Death. Più in là vediamo delle mosche, riferimento alla canzone del 1995 Lord of the Flies. Infine, dietro la coda dello scorpione possiamo vedere una foto di Eddie, la stessa sul comodino della copertina di Twilight Zone


9 - TALLY MARKS

Sulle moto dei quattro Eddie è possibile vedere dei tally marks (il conteggio che usano i carcerati, per intenderci) che rappresentano il numero 26. Sicuramente ha un significato (i Maiden li hanno inseriti anche nella cover modificata di A Matter of Life and Death, indicando però il numero 17, in riferimento al 17esimo album in arrivo), ma al momento ci sfugge.


10 - UP THE IRONS, EDDIE LIVES E GLI EDDIE'S ARCHIVES

Qui possiamo notare la celeberrima scritta Up the Irons, mentre più in basso possiamo leggere Eddie Lives, la scritta presente sul poster dell' artwork di Somewhere in Time. A destra troviamo invece il boxset Eddie's Archives, uscito nel 2002.


11 - NO PRAYER FOR THE DYING, THE FINAL FRONTIER E SIGN OF THE CROSS (e Aces High)

In questo frame possiamo vedere una lapide che, se non fosse un indizio già evidente, riporta la scritta No Prayer for the Dying. In basso troviamo l'astronauta scheletro di The Final Frontier, mentre a destra troviamo un riferimento a Sign of the Cross, sul quale è possibile vedere il cappello da aviatore indossato da Bruce durante Aces High.


12 - SOOTY, LA TROOPER BEER, I RESTI DELL' R-101 E LA TORRE DEL POSTER

Partendo da sinistra possiamo vedere Sooty, il pupazzetto di Nicko presente sulla sua batteria ad ogni tour. Più avanti troviamo delle lattine di Trooper. Sotto troviamo i resti del dirigibile R-101, il protagonista della canzone Empire of the Clouds. Infine, la torre del poster di Belshazzar's Feast si staglia nell'orizzonte.


13 - IL NUOVO EDDIE...

Ci mancava un Eddie in versione Samurai, almeno sulle copertine dei dischi! Unico elemento del video ad essere in 3D, nel comunicato ufficiale è stato confermato essere solamente un primo sguardo, alludendo al fatto che questa versione di Eddie sarà protagonista della cover del 17esimo album!


14 - ...E I VECCHI EDDIE!


L'unione fa la forza, e cosa è meglio di allearsi con delle varianti di sé stesso? Eccole qui sotto intente a combattere:

L'Eddie di Killers...

... che diventa anche quello di Dance of Death!

L'Eddie di Somewhere in Time!

L'Eddie di Powerslave, che combatte sputando degli Eddie-nsetto. Cosa vogliamo di più da un video dei Maiden?

L'Eddie di The Book of Souls!

15 - I NOMI DEI QUATTRO CAVALIERI DELL'APOCALISSE (O EDDIE)

Dopo aver battuto il Capo e averlo trasformato in una Bestia, Eddie lo schianta verso il muro facendo apparire un pentacolo e le scritte Death, War, Plague e Famine. Questi sono i nomi dei quattro cavalieri dell'Apocalisse, che in maniera non tanto velata sono un'allusione ai 4 Eddie che, non a caso, arrivano subito dopo (si, abbiamo invertito gli eventi per poter mettere tutti gli Eddie di seguito).


16 - 666

Che fai, non ce lo metti un bel 666 scritto con i numeri romani?


17 - ADAMO ED EVA

A inizio articolo avevamo ipotizzato che questi due fossero Adamo ed Eva. Il motivo non era però il fatto che stessero dando la vita al Capo, ma questo frame, in cui Eddie fa il diavolo tentatore donando ai due una mela, chiaro riferimento biblico.


18 - 2 MINUTES TO MIDNIGHT (e una scena necessariamente tamarra!)

Il video finisce con l'inquadratura di Eddie Samurai che scappa su una Cadillac accerchiato dagli altri quattro Eddie in moto a delle Harley Davidson, mentre alle loro spalle c'è un'esplosione atomica (riferimento alla copertina del singolo 2 Minutes to Midnight). Questa è arte.



Che dire, i Maiden con questo video si sono superati. Animazioni al top, storia forse un po' banale ma che raccontata dalla canzone e dalle immagini assume un significato sia tamarro sia profondo, un connubio che giusto loro possono far funzionare.

Non vediamo l'ora di conoscere il resto.... e non manca così tanto 😉


PS: grazie a tutti per le correzioni e per averci fatto trovare ancora più riferimenti!