• Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • YouTube

La polizia (insieme ad un filmato) smentisce BRUCE DICKINSON su quanto accaduto a TACOMA (video)




Bruce Dickinson aveva chiesto al suo pubblico se qualcuno avesse registrato dei video di quanto accaduto durante il concerto degli Iron Maiden a Tacoma lo scorso 5 settembre (qui per leggere la storia completa) durante il quale un ragazzo è stato portato nel backstage dopo essere stato picchiato dalla security dell'arena. I fans hanno risposto, il problema è che in un video (visibile più sotto) si nota come il ragazzo che è stato poi "pestato" dalle guardie abbia iniziato per primo a tirare i pugni. Sembra che il fatto sia accaduto durante Sign of the Cross, nona canzone in scaletta. Bruce, ad un certo punto, invece di correre in giro con la croce illuminando il pubblico, si è fermato sul lato destro del palco, cercando di capire cosa stesse succedendo. Aveva visto che c'era del movimento e molta sicurezza coinvolta. Poco prima che il cantante arrivasse si può però vedere come sia un fan a tirare per primo un pugno agli addetti alla sicurezza, che hanno quindi risposto chiamando altri addetti. E non è tutto: la polizia (accorsa in massa dopo l'accaduto) ha rilasciato un comunicato alla radio Kiro 7, in cui viene spiegato che il fan, un 26enne dell'Idaho, era ubriaco durante il concerto e disturbava in modo anche violento gli altri spettatori, cosa riportata anche da alcuni fans e dalla security. Dopo che i suoi vicini di concerto hanno pregato la sicurezza di farlo uscire, lui avrebbe semplicemente detto gli addetti "fanc*lo, io non esco" per poi tirare un pugno ad uno di loro. Il ragazzo è stato poi arrestato e rilasciato, rifiutando le cure ospedaliere.



Di seguito, potete vedere il video di cos'è successo veramente:





441 visualizzazioni