top of page
Cerca

Il successore di The Mandrake Project, il remix dei vecchi album, Future Past Tour 2025 e molto altro in una nuova intervista di Bruce Dickinson!



In una nuova intervista con Rock Hard Greece Bruce ha parlato a ruota libera della sua carriera solista, del suo nuovo album The Mandrake Project e addirittura del suo successore. Non sono mancati neanche i riferimenti agli Iron Maiden, i quali potrebbero aver anticipato i piani della band per il prossimo anno. Dal momento che l'intervista è davvero lunga e, ovviamente, tutta in Greco, abbiamo deciso di raccogliere qui i punti chiave.


  • Bruce ama i videoclip che includono una storia. I membri dei Maiden non vogliono apparire nei video musicali e non erano nemmeno interessati a pubblicare un video per The Writing on the Wall, ma grazie alla storia di Bruce il videoclip del singolo è uno dei più riusciti nella storia della band.

  • I video di Afterglow of Ragnarok e Rain on the Graves rendono omaggio ai film horror "un po' scadenti" che tutti amavamo da piccoli.

  • Bruce ha presentato diverse demo a Steve Harris mentre i Maiden componevano The Book of Souls, quest'ultimo ha scelto If Eternity Should Fail. L'intro e l'outro non hanno senso nel disco della band perché dovevano essere parte di una storia che Bruce avrebbe raccontato nel suo album solista. Steve ha scelto di tenerle comunque (e originariamente l'intro con il flauto era suonato da una tromba da mariachi!)

  • Nel 2014 Bruce aveva realizzato delle demo con Uli Jon Roth, che è un suo grande amico.

  • La traccia di The Mandrake Project Shadow of the Gods doveva essere inclusa nell'album dei Three Tremors (progetto che originariamente vedeva Bruce insieme a Rob Halford e Ronnie James Dio).

  • La canzone di chiusura del nuovo disco di Bruce, Sonata (Immortal Beloved), è parzialmente ispirata al film con lo stesso nome dedicato alla vita di Beethoven. Non a caso Roy Z si è basato completamente su Sonata al Chiaro di Luna per scrivere il brano e ad un certo punto è possibile sentire un sample della composizione di Beethoven.

  • Sempre riguardo a Immortal Beloved, Bruce ha rivelato che l'80% delle parti vocali sono improvvisate: non c'erano nemmeno i testi pronti!

  • Bruce sarebbe entusiasta di cantare The One You Love to Hate insieme a Rob Halford in occasione della data del cantante ad Atene del 17 luglio, dove supporterà i Judas Priest.

  • Riguardo alla possibilità di sentire Alexander the Great in Grecia, Bruce ha detto: "Non posso svelare cosa potrebbe accadere in futuro, ma fidatevi di me. Vogliamo rendere felici i greci!". Questo potrebbe indicare che il Future Past Tour avrà una terza leg nel 2025, nel segno della continuità con il Legacy of the Beast Tour (ovviamente è anche possibile che la band tenga Alexander nella scaletta di un nuovo tour)

  • Bruce pubblicherà una versione ATMOS di tutti i suoi album solisti entro i prossimi due anni. Skunkworks riceverà anche un mix completamente nuovo.

  • Bruce non suonerà la chitarra dal vivo nel Mandrake Project Tour (molti dei pezzi sono stati scritti da lui alla chitarra, e su Face in the Mirror ci sarà un suo assolo di chitarra)

  • Bruce e Roy stanno già scrivendo materiale per il successore di The Mandrake Project. Probabilmente ci sarà un brano che doveva essere presente su Chemical Wedding, dal momento che solo negli ultimi giorni Roy è riuscito a ritrovare le demo del pezzo e quindi non è stato possibile inserirlo su The Mandrake Project.

  • Tra uno Spitfire, l'Hawker Hurricane e il de Havilland Mosquito, Bruce ha preferito pilotare quest'ultimo.

Comments


Commenti

Share Your ThoughtsBe the first to write a comment.
bottom of page