[SPECULAZIONI] Iron Maiden in Italia nel 2020

Aggiornato il: 1 ott 2019




Gli Iron Maiden hanno annunciato il 23 settembre la loro partecipazione al Download Festival di Donington il 13 giugno e al Belsonic di Belfast, il 15 giugno. Anche se non è stato chiaramente scritto, è ovvio che il tour sarà sempre il Legacy of the Beast.


Ovviamente verranno annunciate altre date oltre a queste due, e l'Italia quasi sicuramente sarà presente tra le tappe della band. Ma dove? E quando? Per avere queste notizie dovremmo aspettare un annuncio oppure un leak di qualche tipo, ma intanto possiamo escludere qualche posto e ipotizzarne altri.


Analizzeremo prima le varie opzioni, per poi stilare una classifica delle venues e dei periodi più plausibili. Buona lettura, e condividete le vostre idee con noi!


Festivals


FIRENZE ROCKS

(Firenze, Ippodromo del Visarno - 11/12/13/14 giugno)

Capienza: ca 65.000


Gli Iron Maiden al Firenze Rocks 2018

Il commento di Bruce riguardo al tour 2020 spiegava che la band suonerà in alcuni posti che non hanno potuto ospitare il Legacy of the Beast Tour. Oltre a non aver detto che il gruppo suonerà SOLO in mercati non visitati, i primi due annunci ci tranquillizzano ancora di più: la band infatti ha già fatto non una ma ben 7 date nel Regno Unito... di cui una proprio a Belfast!


Questo per dire che anche le città già visitate non sono completamente da escludere. Quindi teoricamente ci sarebbe una possibilità che la band torni al Firenze Rocks. Beh, in realtà no, ed è il giorno del Download Festival a dircelo.


Il Firenze Rocks si terrà infatti dall'11 giugno fino al 14, mentre gli Iron Maiden suoneranno a Donington il 13. L'unica maniera per cui i Maiden potrebbero suonare sia a Firenze sia al Download sarebbe esibirsi l'11 in Italia e il 13 nel Regno Unito, lasciando il classico giorno di pausa in mezzo. L'11 però al Firenze Rocks si esibiscono i Green Day, lasciando liberi solo il 12 e il 14 per i Maiden. Potrebbero fare il 12 da noi e il 13 in Inghilterra, ma come da programma dovrebbero avere due giorni liberi dopo i concerti, cosa che è preclusa dal concerto di Belfast del 15 giugno. Inutile dire che sono da escludere anche i tre concerti consecutivi (13, 14 e 15) in tre città/paesi diversi. Il Firenze Rocks è quindi fuori discussione.





BOLOGNA SONIC PARK

(Bologna, Arena Parco Nord - fine giugno/ metà luglio)

Capienza: ca 14.000 (2019)

La folla prima del concerto degli Iron Maiden all'Arena Parco Nord del 2014

Se per il Firenze Rocks vi avevamo subito detto che sarebbe stato impossibile, per questo festival bolognese le cose sono molto diverse. In primis, non è ancora stata annunciata l'edizione 2020 (anche se è confermata). Non si sa quindi in quali giorni cada. Inoltre, nella sua prima edizione del 2019 il festival si estendeva per quasi un mese, il che rende ancora più difficile pianificare e speculare, ma allo stesso tempo rende più probabile l'apparizione dei Maiden a questo festival. Essendo la seconda volta che verranno da noi con lo stesso tour (anche se Bruce ha tenuto a specificare che porteranno qualche altra "cosa" in più, il che fa pensare ad una scenografia ancora più complessa e grande, magari dovuta ad un cambio di scaletta) la domanda sarà inferiore rispetto a quella record (ca 80.000 persone in tre concerti) del 2018. Questo festival garantirebbe ai Maiden un sold out sicuro ed un incasso stellare, senza un eccessivo spreco di domanda per il 2021. C'è però da dire che se la capienza rimanesse di sole 14.000 persone (dovuto in parte a nuove norme di sicurezza) allora sarebbe fin troppo "piccolo" come unico concerto. Non sarebbe quindi da escludere un altro show nel nostro paese.






ROCK IN ROMA (Roma, Ippodromo delle Capannelle - fine giugno/ fine luglio)

Capienza: 30.000


Pubblico degli Iron Maiden al Rock in Roma 2016

Questo festival è più famoso ora che mai. Il motivo non è però positivo, e vedendo i vari meme su Internet lo si capisce bene. Il Rock in Roma è infatti passato dall'ospitare soprattutto grandi (e non) nomi Rock e Metal al far esibire sempre più artisti pop/rap/trap. Una scelta obbligata senza dubbio dalla scarsa offerta del mondo rock/metal capace di radunare migliaia e migliaia di persone, che inoltre spesso si esibiscono da soli o in altri festival più a nord. Ad ogni modo, con un così ampio periodo da coprire e non molti artisti rock/metal in giro, i Maiden sicuramente saranno stati già contatti dagli organizzatori. L'ultima volta della band al Rock in Roma (e a Roma in generale) è stata il 2016. Seconda di tre date italiane, non si raggiunsero le 20.000 presenze. Certamente a Roma non hanno lo stesso pubblico di Milano, ma con una sola data si potrebbe ambire anche ad un sold out. Non che sia importante, dal momento che molti artisti si esibiscono spesso per un ippodromo mezzo vuoto o vuoto per la maggior parte senza nessun flop (l'area è per 30.000 persone massimo, ma non ci sono problemi se una band "piccola" ne fa 3.000, ad esempio). E detto questo viene da chiedersi, visto anche il periodo simile: un concerto al Bologna Sonic Park ed uno al Rock in Roma?






I-DAYS (Milano, Zona Expo - fine agosto/inizio settembre) Capienza: 17.000 / 90.000


La zona grande del festival nel 2018

La zona piccola del festival nel 2018


Gli I-Days hanno annunciato l'edizione 2020. Il festival si svolge a Rho (ma non nella distesa di asfalto del 2013), nella nuova zona Expo che presenta due aree per i concerti: una da 17.000 persone e una da 90.000 persone. Con un'unica data, i Maiden potrebbero ambire a circa 30/40.000 persone, mentre con due sicuramente userebbero la zona piccola.






ROCK THE CASTLE

(Villafranca, Castello Scagliero - inizio luglio)

Capienza: 9.000


Questo lo mettiamo solo perché è una possibilità che molti considerano plausibile e in cui molti sperano. Del resto, il Rock the Castle nei suoi pochi anni di vita è riuscito a convincere moltissimi metallari e non, diventando una sorta di erede dello storico Gods of Metal (che era lo scopo principale degli organizzatori). Tuttavia, come avrete notato la capienza è veramente piccola per una band come gli Iron Maiden, e non è nemmeno detto che il loro palco posso entrare dentro alle mura. Quindi anche con un'altra data, sarebbe una realtà troppo piccola per i nostri. Brutta cosa la fama!


I festivals in cui i Maiden possono suonare sono terminati, passiamo alle altre locations.





Palazzetti


PALA ALPITOUR (Torino)

Capienza: 13.347


Il Pala Alpitour durante un concerto

Gli Iron Maiden non visitano Torino dal 1995 e tutti i fans piemontesi aspettano il loro ritorno. Un sold out assicurato, che potrebbe implicare una doppia data o un altro concerto in un'altra città.






UNIPOL ARENA (Bologna)

Capienza: ca 15.000


L'Unipol Arena durante un concerto

Un concerto indoor nel palazzetto più grande d'Italia, perfetto per godere al meglio dei fantastici giochi di luci che ci siamo in parte rovinati nel 2018 a causa del sole.

Un sold out assicurato.



MEDIOLANUM FORUM (Milano)

Capienza: ca 11.000


Il pubblico degli Iron Maiden al concerto di Assago del 2016

Non ha bisogno di presentazioni, chissà quanti di voi li hanno visti più volte qua dentro. Uno dei posti dove preferiscono suonare in Italia, a detta di Bruce nel 2016.

Un sold out assicurato, che potrebbe implicare una doppia data o un altro concerto in un'altra città.






PALAZZO DELLO SPORT (Roma)

Capienza: ca 10.000


Il Palazzo dello Sport di Roma

Meglio conosciuto come Palalottomatica, è il principale palazzetto di Roma. Qua i Maiden si sono esibiti una sola volta e fu un flop riportato anche dai giornali: solo 3.000 persone a vedere loro, Helloween e Dirty Deeds. Oggi, il problema capienza rimane, ma per il motivo opposto: è troppo bassa!. E non è nemmeno detto che il loro palco stia dentro all'arena. Nel caso, una seconda (e magari terza) data o un' altra città sono assolutamente necessari.


Questi sono i principali palazzetti italiani. Abbiamo escluso il Nelson Mandela Forum di Firenze in quanto veramente troppo piccolo per i Maiden di oggi (nonostante ci abbiano suonato nel 2004). Passiamo dunque agli open air.





Open air

PIAZZA DELL'UNITA' D'ITALIA (Trieste) Capienza: 13.000


La piazza durante il concerto degli Iron Maiden nel 2018

Uno dei posti preferiti dai Maiden in assoluto, che li ha visti protagonisti per ben due volte nel giro di due anni, l'ultima proprio con il Legacy of the Beast Tour. E' proprio questo fatto a farci dubitare di un loro ritorno nel 2020, anche se il loro messaggio su Instagram "alla prossima volta!" ci lascia qualche speranza. Del resto, una data a Trieste non ridurrebbe la domanda per un tour 2021, e si avrebbe finalmente il sold out.




CIRCO MASSIMO (Roma)

Capienza: ca 70.000


Il Circo Massimo durante un concerto

Sarebbe un'altra location stupenda per la band, questa volta in una città che non vine visitata dal 2016. Certo, c'è un problema di fondo: gli Iron Maiden non hanno mai fatto più di 63.000 persone senza un festival in un concerto singolo. E il record è stato registrato solo quest'anno in Cile, dove hanno un seguito che in confronto noi Italiani siamo due gatti. Roma non è certo il miglior mercato per la band (ricordate il flop del 2007 allo stadio olimpico?) e un concerto in un posto così grande, anche se così bello, potrebbe essere un rischio. Certo, Laura Pausini ha suonato in un piccolo spazio del Circo per 15.000 persone sedute, ma diciamo che ai Maiden le sedie stonerebbero un po'. Chissà, magari con un buon bill e un sacco di pubblicità, si potrebbero raggiungere le 50.000 persone.


Contando che molte delle aree open air sono le stesse dei festivals, potete rifarvi a quella parte. Ora passiamo all'ultima sezione: gli stadi.






Stadi

STADIO OLIMPICO (Torino) Capienza: ca 35.000


Lo stadio durante un concerto

I Rammstein faranno un concerto proprio in questo stadio, il che vuol dire che non solo quest'ultimo può ospitare shows ma ne può ospitare anche di belli pesanti. La band tedesca ha registrato il tutto esaurito in pochi giorni, sicuramente i Maiden non potrebbero fare lo stesso, ma un sold out non è sicuramente impossibile, specialmente se fossero accompagnati da un'altra band.






STADIO EUGANEO (Padova)

Capienza: ca 40.000


Lo stadio durante un concerto

Un altro stadio plausibile potrebbe essere questo a Padova. La capienza non è un problema così grande e sicuramente ci sarebbero più di 30.000 persone. Qua forse lo special guest è più indispensabile. Per fare un confronto (anche se di tempo fa), i Metallica nel 2004 hanno registrato 28.00 spettatori. C'è da tenere presente che lo stadio sarà ristrutturato entro il 2021, e potrebbe quindi vietare i concerti per l'anno prossimo.






STADIO RENATO DALL'ARA (Bologna)

Capienza: ca 40.000


Lo stadio durante un concerto

Se il concerto non dovesse essere nello stesso periodo del Bologna Sonic Park (o almeno non in uno dei giorni in cui ci sarà un concerto metal/rock) è possibile anche che la band decida di evitare l'Unipol Arena e il suddetto festival in favore del famoso stadio. Non dovrebbe essere difficile radunare 40.000 fans a Bologna, specie con uno special guest di media grandezza. Lo stadio comunque sarà ristrutturato presto, e il suo utilizzo sarà molto limitato o limitato del tutto.






STADIO SAN SIRO (Milano)

Capienza: ca 55.000


Lo stadio durante un concerto

Lo stadio più grande d'Italia. La band heavy metal più grande di sempre. Sarebbe un evento storico. E vista la crescente fama degli Iron Maiden e la città in cui si trova lo stadio, 55.000 persone si potrebbero anche avere portandosi dietro un grosso special guest. Il problema qua sarebbero i limiti di volumi imposti dal comune e il fatto che i concerti in generale stanno danneggiando la struttura dello stadio (che nei prossimi anni verrà sostituito da un altro, più grande, affianco a quello vecchio). Sarebbe quindi anche l'ultima possibilità di vedere i Maiden nella Scala del calcio.






STADIO NEREO ROCCO (Trieste)

Capienza: ca 30.000


Lo stadio durante un concerto

E se i Maiden tornassero a Trieste ma nello stadio (come piacerebbe tanto ad alcuni abitanti) invece che nella piazza? Abbastanza improbabile, ma lo citiamo lo stesso. Con un buon gruppo spalla, potrebbero arrivare a 25/30.000 persone. Questi sono le principali scelte, parlando di stadi. Non è da escludere che scelgano qualche stadio minore (com il Bentegodi di Verona) ma è molto improbabile. Abbiamo escluso l'Artemio Franchi di Firenze in quanto è quasi impossibile viste le parole di Bruce, e l'olimpico di Roma, dato il flop del 2007 (abbiamo citato prima il Circo Massimo perché sicuramente un concerto lì attirerebbe più persone che uno in un semplice stadio).






Conclusioni!

Insomma, i posti non mancano di certo e di tempo ce n'è tanto. Con così pochi headliners in giro sicuramente gli organizzatori dei festivals hanno già contattato i Maiden, che magari hanno rifiutato in favore di una o più date singole. Si vocifera che sarà un tour più incentrato sugli stadi del solito, quindi anche queste venues non sono da escludere. Da escludere TOTALMENTE invece sono il Firenze rocks, il Palazzo dello Sport di Roma ed il Rock the Castle. Il periodo sicuramente andrà da giugno a luglio se non addirittura agosto. C'è veramente poco cu sui basarsi per questo, se non vengono ai festivals. Di seguito la classifica dei 10 posti che noi riteniamo più probabili:


10. - Circo Massimo, Roma 9. - Unipol Arena, Bologna 8. - Piazza Unità d'Italia, Trieste 7. - Stadio Euganeo, Padova

6. - Stadio San Siro, Milano 5. - Pala Alpitour, Torino

4. - Rock in Roma

3. - Stadio Renato Dall'Ara, Bologna 2. - Stadio Olimpico, Torino

1. - Bologna Sonic Park


Quindi si, per noi il Bologna Sonic Park tutto considerato è la scelta più ovvia, anche se la mettiamo quasi a pari merito con l'olimpico di Torino. Voi che ne pensate? Fateci sapere la vostra!

0 visualizzazioni
  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • YouTube