Bruce Dickinson riguardo alle mancate prime posizioni in classifica di Senjutsu: "Siamo dinosauri"


Il 3 settembre del 2021 gli Iron Maiden hanno pubblicato il loro 17esimo album, Senjutsu. Sebbene sia stato accolto molto bene dalla critica e dai fans, questo ha in generale fatto registrare vendite inferiori rispetto al precedente disco, The Book of Souls. Ovviamente ciò è dovuto al fatto che le vendite fisiche, campo in cui i Maiden vanno fortissimo, si sono ridotte notevolmente a causa dei servizi streaming musicali, dove i Maiden sono ancora in crescita. Nonostante la band abbia guadagnato per la prima volta la terza posizione negli Stati Uniti, in alcuni paesi è stata battuta dal rapper Drake, il quale anche lui ha rilasciato il suo lavoro il 3 settembre. Sebbene il disco dell'americano fosse disponibile solo in streaming (e ricordiamo che per far registrare una copia venduta c'è bisogno di migliaia di streams), questo ha venduto più dei Maiden anche nel Regno Unito, interrompendo la sequenza di prime posizioni della band.


Bruce Dickinson ne ha parlato con Yahoo! Life:


"Eravamo testa a testa con Drake la settimana in cui abbiamo rilasciato l'album. A dire il vero non capisco molto quello che fa, anche se un sacco di persone sì, ma essere testa a testa con lui era come dire 'No, questa è vera musica suonata da un gruppo di vecchi che non concedono nulla ai tempi in cui viviamo.' Le persone ci dicono, 'Siete dei dinosauri!'. E noi, 'Si, e non ce ne sono più molti in giro.' Questo è quello che siamo e quello che facciamo. "

Il cantante ha anche parlato di come sia cresciuta la fanbase dei Maiden, i quali non hanno mai contato troppo sui social media:


"Il nostro pubblico è cresciuto insieme a noi. I fans dei Maiden sono come un tavolo di compensato; ogni anno aggiungi un nuovo pezzo, e il tavolo diventa sempre più grande. Siamo cresciuti in maniera organica - non attraverso i social media o quella roba lì. Siamo cresciuti andando in tour e suonando davanti alle persone"

Senjutsu ha comunque raggiunto ottime posizioni in classifica, tra cui il primo posto in Italia. Al 17 dicembre, l'ultimo lavoro degli Iron Maiden ha venduto oltre 17.000 copie nel nostro paese, risultato comunque inferiore rispetto a quello di The Book of Souls, il quale dopo due mesi dalla sua uscita era diventato disco d'oro (e quindi aveva venduto oltre 25.000 copie).